1 Premio Oscar

Partecipazione straordinaria alle musiche

Premio Oscar nel 1994 per la colonna sonora del film “Il postino” con Massimo Troisi, il pianista e compositore argentino ha segnato momenti indimenticabili della storia del cinema mondiale e della musica internazionale.

Musicista di formazione classica e profondo conoscitore del jazz, del tango e delle tradizioni folcloriche sudamericane, in Italia è noto anche come arrangiatore di canzoni di grande successo. Si è imposto nel cinema iniziando a comporre colonne sonore per i film dei più importanti registi italiani, da Damiani (La noia, 1963; Quien sabe?, 1966) a Petri (A ciascuno il suo, 1967), da Pasolini (Il Vangelo secondo Matteo, 1964) a Fellini (La città delle donne, 1980), a Rosi (La tregua, 1997).

“Nel 1962 il destino volle che Franco [Migliacci] e io scrivessimo, per la prima volta insieme, per un giovanissimo talento agli esordi che si chiamava Gianni Morandi. Oggi come allora quando Franco mi ha raccontato dell’idea di Nerone ho avuto di nuovo quella inspiegabile sensazione e quella sana ispirazione che è poi divenuta musica”.

Vai all'inizio della pagina