18 ottobre 2016

Presentato alla stampa e ai tour operator il musical rock sul celebre Imperatore, alla presenza del dream team di artisti italiani che lavoreranno allo show

Un luogo unico al mondo, un personaggio contrastato tutto da riscoprire e l’energia del rock: sono gli ingredienti di “Divo Nerone – Opera Rock”, il musical che dal 1 giugno 2017 farà rivivere le gesta del celebre Imperatore proprio in quei luoghi che l’hanno visto vivere.

Una produzione che si annuncia imponente e che è stata capace di coinvolgere un vero e proprio dream team delle eccellenze italiane del cinema e del teatro, tutte presenti alla conferenza stampa di presentazione di martedì 18 ottobre presso la Curia Iulia, antica sede del Senato Romano situata proprio all’interno del Foro. 

Fa un certo effetto vedere tutti questi talenti insieme, uno accanto all’altro, uniti da un progetto che vuole riportare Roma al centro della mappa culturale italiana e mondiale. Il due volte vincitore di Grammy Franco Migliacci (sua l’idea del progetto) insieme ai premi Oscar Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavio e Gabriella Pescucci, un mostro sacro del musical italiano come Gino Landi e uno stuolo di compositori di prim’ordine (che si avvale della partecipazione straordinaria del M° Luis Bacalov nel brano "Da grande sarò immenso”). Sono la punta di diamante di una squadra che nelle prossime settimane vedrà svelati uno ad uno i nomi di attori e attrici che interpreteranno i ruoli di Agrippina, Seneca, Poppea e tutti gli altri. Con l’eccezione del protagonista: sappiamo già che a ricoprire il ruolo di Nerone sarà Giorgio Adamo, artista di talento che avremo modo di conoscere più a fondo nei prossimi giorni.

L’evento è stato anche l’occasione per porre l’accento sulla collaborazione con la Soprintendenza speciale per il Colosseo e l’area archeologica centrale di Roma, che per la prima volta concederà a un evento di questo tipo l’utilizzo della zona della Vigna Barberini, vicino ai resti della Domus Aurea sul Colle Palatino. Segno che “Divo Nerone – Opera Rock” non è “solamente” una grande produzione che raccoglie il meglio del Made in Italy e lo mette al servizio dell’intrattenimento di qualità, quanto un evento importante per tutta la città, che vuole avvicinare il grande pubblico italiano e straniero a quel patrimonio culturale di cui nessun’altra città al mondo dispone.

Vai all'inizio della pagina